martedì, marzo 13, 2007

italia sì, italia no

La bacheca di Blogger mi dice che questo è il post numero 100. Quindi vai con le riflessioni. Ho tra i miei segnalibri una certa serie di blog ebraici, che vado presentando nella sezione Blogebrei. Hanno informazioni attendibili sul mondo dei chareidim, seguono da vicino la cultura radicale newyorkese, mettono on line il lavoro della prima soferet della storia.
I blog ebraici italiani che ho visto finora hanno invece un paio di argomenti e basta: Israele ed antisemitismo. Intendiamoci: sono argomenti importanti. Ma l'ebraismo contemporaneo non è solo Israele, Stato di cui in molti sentono il bisogno di stanare gli avversari, per metterne in risalto l'antisemitismo. E' una operazione il cui risultato è facile e garantito: l'antisionista è uno che chiede allo Stato degli ebrei quello che non chiederebbe ad alcun altro Stato (comportamenti suicidi, di solito). Per questo ritengo che il confronto / lo scontro con gli antisemiti, come mi pare stiano facendo dalle parti di Kilombo, è una perdita di tempo, che tra l'altro finisce per trasformarsi nell'unica traccia di Ebraismo. Da qui il mio disagio: l'Ebraismo non è una cultura assediata a rischio di estinzione, di cui bisognerebbe salvaguardare il bastione difensivo. Ma davvero pensate che l'unica cosa che abbiamo da raccontare al mondo siano le nostre persecuzioni, qualcosa che è stato deciso da altri?

1 commento:

laurentji ha detto...

egregio capisco il tuo punto di vista, interessante ma non omnicomprensivo (o, metaforicamente, panoramico).
e' giusto stimolare la ricerca sulla storia degli ebrei in una direzione nuova che non si basi solo sulla storia, un po' martirizzante, delle persecuzioni subite; storia che ha anche un po' l'aspetto di una visione distorta: non parlo di me direttamente ma parlo di me attraverso cio' che gli altri dicono (o hanno detto di me).
Per quanto riguarda il c.d. scontro sull'antisemitismo, mai come ora all'interno della "sinistra" sono presenti diversi filoni tendenti all'antisemitismo piu' becero ed ignorante, sono tali derive ideologiche che vanno smascherate e abbattute, senza pieta'. ("search & destroy")